Capita di capire

  …se riesci a imparare a chiacchierare più lento. e riesci a respirare tra una frase e l’altra e, se serve, anche a metà. Pensare alle parole che usi, al modo in cui arriveranno alla persona a cui le rivolgi. Fermarti, sempre, su quello che ascolti, prima di cliccare play e rispondere con un brano a caso

I LIKE TENDONO A FARTI DIVENTARE UN COGLIONE

Tanti like dimostrano la qualità delle tue parole? Se stai pensando “sì”: complimenti, sei un coglione. La risposta

Di un film che doveva essere bruttissimo e poi invece no. Tornatore, La corrispondenza

Il proprietario di questo sito ama i giochi di parole e probabilmente saprebbe inventarsi qualcosa di meglio di “Tornato re?” come grande domanda per introdurre le mie ciance sul film di Giuseppe Tornatore.Io, non senza una punta di imbarazzo per l’infelice calembour forzato, mi limiterò a rispondere al grande interrogativo, posto, più che da me, dalle

Di Mastandrea che fa Mastandrea e lo fa anche molto bene. Repetita iuvant

La ragione per cui ti fidi e vai a vederne i film è la faccia. Tassativo: sei attirato

Suburra, in lingua originale senza sottotitoli

Considerando che l’ho visto agli sgoccioli della sua programmazione nelle sale, a giudicare dalla quantità di persone presenti

IO E LEI. (LETTERA D’AMORE)

mood song: 2cellos – Shape of my heart Io la amo, come si può amare solamente una donna con cui stai da tanti anni, una donna che cerca di non annoiarti mai. Io la amo, perché quando torno a casa, la sera, so che mi aspetta, sempre, pronta ad ascoltarmi e a suggerirmi ciò che il

Blue moon Yoga, banane e culi al vento.

Primo giorno di ferie: decido di stare a casa a poltrire, come tutti gli altri giorni. Perché io

Come se il tuo cuore lo vedessero tutti

C’è questa cittadina da qualche parte degli Stati Uniti dove la gente è rotta, non nel senso di lacero-contusa, ma proprio di rotta dentro. Dici: sono robot? No, sono rotti come siamo tutti quanti, che è la verità più vera di tutte.La gente sono rotti perché tutti i pensanti c’hanno un dolore dentro, più o

No, non hai diritto alla tua opinione.

[… la prossima volta che sentite qualcuno dichiarare di aver diritto alla propria opinione, chiedete perché ritiene che sia così. Ci sono buone possibilità che, se non altro, così facendo finirete con avere una discussione più piacevole.] di Patrick Stokes Ogni anno, io cerco di fare almeno due cose con i miei studenti almeno una

FILMATI IN VERTICALE: L’OVVIO CHE SMETTE DI ESSERE OVVIO

Questa mattina mi sono imbattuto in un videotutorial girato nel 2012 in cui viene affrontata la “Vertical video Syndrome”. Un video popolare, che ha oggi oltre 6 milioni di visualizzazioni e che, tre anni fa, grazie all’aiuto di alcuni simpatici pupazzetti, denunciava la dilagante e odiosa piaga dei filmati girati in verticale. Nella stessa mattina, scorrendo il newsfeed ho